Condividi su Google+:

Dal Giappone al mondo intero

Le radici di Kikkoman affondano fino all‘anno 1630. A quel tempo, gli antenati della famiglia Mogi iniziarono a produrre una corposa salsa aromatica di colore marrone scuro a base di soia, grano, acqua e sale, nella città di Noda. La posizione favorevole sulle rive del fiume Edo rendeva più semplice l’accesso alle materie prime per la produzione di salsa di soia e consentiva una rapida fornitura verso la città di Edo, oggi Tokio. I commercianti olandesi scoprirono l‘“oro nero“ e lo portarono in Europa. Non molto tempo dopo, Kikkoman si affermò anche in Olanda, venendo insignita di numerosi riconoscimenti: nel 1873 in occasione dell’esposizione universale di Vienna e nel 1881 di Amsterdam. Le famiglie giapponesi Mogi e Takanashi, nel 1917, fondarono l’azienda a conduzione familiare Noda Shoyu Co. Ltd. Questa, nel 1964, è diventata la Kikkoman Shoyu Co. Ltd. e infine, nel 1980, Kikkoman Corporation. Oggi, Kikkoman è leader sul mercato della salsa di soia e viene apprezzata in oltre 100 paesi al mondo per il suo particolare gusto corposo. Ma non solo: Kikkoman ha un posto fisso anche all’interno del palazzo imperiale giapponese.