Condividi su Google+:

Storia della salsa di soia

Sia in Oriente che in Occidente, gli uomini hanno cercato per secoli modi migliori per conservare i cibi, scoprendo che l’uso del sale non solo migliora  la conservazione ma dona sapore.

Nell’antica Cina, i cibi conservati e i loro condimenti erano noti come jiang, forse il predecessore di quello che noi conosciamo come salsa di soia. Diversi tipi di jiang venivano prodotti da carne, pesce, verdure e grano. Di tutti questi ingredienti, il grano era quello più facilmente disponibile e gestibile; per questo lo jiang fatto dai semi di soia e dal frumento si sviluppò più rapidamente. Il processo di produzione dello jiang dal grano si diffuse poi in Giappone e negli altri Paesi circostanti alla Cina. La salsa di soia odierna si pensa provenga da questo condimento.

Dopo essere stato introdotto in Giappone, lo sviluppo e la trasformazione dello jiang subì una svolta distintiva: verso la metà del XVII secolo fu definito il processo di produzione della salsa di soia fermentata naturalmente, che iniziò poi a diffondersi in tutto il Paese.